Navigazione veloce

Un Pò di Storia

Il cammino della nostra Scuola è stato lento ma costante. Prima cura è stata data all’istruzione popolare: si stabilì che nel Comune dovevano esserci cinque maestri: tre per il Capoluogo, per Curti e per i paesi intermedi e due maestri aggiunti per le frazioni di Ornito e Santa Maria. I maestri erano quasi tutti sacerdoti. Nel 1859 furono nominate anche due maestre per l’istruzione femminile a norma dell’art. 19 della legge 23/10/1859.

L’edificio scolastico «Capoluogo», sede della Direzione Didattica, di storica importanza, fu costruito nel lontano 1929. Le aule erano più grandi, spaziose e luminose e avevano i banchi in legno e alcuni di metallo spesso tutti uniti in fila. Le classi erano o di soli maschi o di sole femmine. La dislocazione delle aule «Capoluogo» era diversa da quella attuale: le aule femminili  erano situate a «Via Roma» e quelle maschili a «Via Adua», la separazione vigeva solo dalla classe prima alla terza elementare, poi le classi diventavano miste in quarta e quinta elementare a causa del  ridotto numero di alunni che non potevano frequentare per problemi economici e di distanza. Gli alunni per classe erano molto numerosi, tra i 25 ai 29, ma in una pluriclasse ce n’erano anche 49, un vero record! La maggior parte di loro aveva 1 insegnante, più uno di religione. Il vestiario prevedeva il grembiule nero e con il fiocco rosa per le femmine, blu e bianco per i maschi. La parte centrale dell’edificio scolastico era la sede degli uffici del Comune di Giffoni V. P.. e l’attuale aula magna era adibita ad aula consiliare. L’insegnamento era un servizio pubblico ma non dello Stato, per cui i maestri erano nominati e pagati dal Comune. Gli uffici dell’edificio scolastico erano situati a San Cipriano Picentino.

La Scuola per l’Infanzia ebbe origine nel 1933 come “Asilo Infantile” per iniziativa di benefattori del luogo. Nel periodo postbellico l’amministrazione dell’Asilo passò all’ECA (Ente Comunale di Assistenza).

La gestione della Scuola Materna fu affidata per alcuni periodi a istituti religiosi femminili.  Durante gli anni bellici l’edificio «Capoluogo» fu sede di una colonia con mensa per  bambini gestita dalle suore dell’ordine del  S. Cuore. Successivamente la sede del Municipio fu spostata e, negli anni ’60  l’edificio «Capoluogo» diventò un plesso scolastico insieme ad altri plessi, sotto la gestione dell’allora Direttore Santangelo.

Negli anni ‘70 ha ospitato nel periodo estivo gli uffici del nascente Giffoni Film Festival: le prime proiezioni avvenivano nello spazio antistante «P.zza Annunziata. Alla fine degli anni ‘90  l’edificio è stato intitolato a Don Lorenzo Milani:  uomo di grande spessore morale che  credeva  fermamente nel  valore delle  giovani generazioni.

don milani 2

Il nostro Circolo ha subito profonde trasformazioni strutturali e costituisce una risorsa per il territorio in grado di offrire risposte adeguate agli alunni attraverso interventi educativi finalizzati alla formazione umana con la partecipazione costruttiva dei docenti, degli alunni e delle famiglie.

Oggi è rappresentato dal Dirigente Scolastico Prof.ssa Daniela RUFFOLO, che assolve la sua funzione coordinando, promuovendo e valorizzando le risorse umane nell’ottica della politica di qualità d’Istituto.